Napoli, Fred & Lucarelli, la strana coppia

E’ scattato il conteggio alla rovescia e il Napoli cerca di stringere i tempi per consegnare a Mazzarri il 12 luglio, cioè per l’inizio del ritiro precampionato a Folgaria, una rosa di calciatori pressoché completa nei ruoli da coprire: un attaccante, un centrocampista e un difensore centrale di piede sinistro. Lo ha ripetuto e ricordato qualche giorno fa il presidente Aurelio De Laurentiis, in diretta su Radio Marte. Ma ciò che preme maggiormente al club di Castelvolturno è di risolvere il problema del bomber.In realtà la società azzurra è ormai a un passo dalla conclusione della trattativa con Fred, l’attaccante brasiliano che gioca nel Fluminense di Rio de Janeiro ma di proprietà della Unimed, una azienda farmaceutica. Gli incontri portati avanti dal diesse Bigon con l’avvocato Abreu sono prossimi ad una svolta sul nodo dell’ingaggio preteso dal giocatore e dal costo del cartellino da corrispondere all’Unimed. Quella che comincia oggi è in sostanza la settimana decisiva. Siamo insomma alla stretta finale, visto che il Fluminense non rappresenta un ostacolo: al club carioca andranno un paio di milioni di euro, quelli contemplati nella clausola rescissoria.L’annuncio ufficiale dell’accordo con Frederico Chaves Guedes, in arte Fred, potrebbe però slittare ancora, nel senso che il Napoli dovrà liberare una casella per il brasiliano con passaporto extra-comunitario. Tutto dipenderà da come si sviluppa il calciomercato azzurro in uscita, per far posto all’attaccante carioca: Denis piace sempre all’Udinese che dovrà aumentare l’offerta per la sua comproprietà, se vuole chiudere per avere il Tanque. La società friulana è ferma ai 2,5 milioni di euro, ritenuti insufficienti dal Napoli, ma l’accordo non viene considerato poi così lontano. C’è d’altronde anche Navarro da sistemare insieme con Datolo, per ingaggiare altri due giocatori extra-comunitari. Tra le quinte va avanti la trattativa con il Parma per Cristiano Lucarelli, destinato al posto in panchina occupato finora da Denis che non ne vuole più sapere di restare fuori. D’altra parte nemmeno Mazzarri è rimasto soddisfatto del Tanque: in relazione ai minuti giocati, Lucarelli ha segnato molto di più rispetto all’argentino. C’è solo bisogno di chiudere l’operazione con la società emiliana. Con gli esuberi che si ritrova, il Napoli ha offerto al Parma di scegliere tre giocatori sui tredici in vendita. -leggo.it-