G20, Barroso: dimezzare deficit per 2013

I leader del G20, a Toronto per il vertice che si chiude oggi, sono concordi sul fatto che dimezzare il deficit dei vari Paesi entro il 2013 è obiettivo accettabile. Lo ha detto il presidente della Commissione Ue, Barroso, riferendosi alla bozza del documento finale. "Il fatto che il G20 sia pronto ad accettare questo obiettivo è incoraggiante. E’ la prova della volontà di attuare politiche coordinate", ha aggiunto Barroso nel corso di una conferenza stampa con il presidente del Consiglio Ue, Van Rompuy. Il premier greco Papandreou come presidente dell’Internazionale socialista (Is) ha invitato il G20 a varare una tassa sulle transazioni finanziarie. "Una tassa -nelle parole di Papandreou- che garantisca ai cittadini che mai più si troveranno a pagare per il salvataggio delle banche. Inoltre contribuirebbe a ridurre la povertà e a favorire lo sviluppo di un’economia verde". Per Papandreou l’Is è per una politica che lotti contro i paradisi fiscali e per la trasparenza delle banche.