Vandali alla Fontana di Trevi, vernice rossa danni ai marmi

Fontana di Trevi si è colorata per la seconda volta di rosso, anzi di rosa. Ma questa volta non si tratta della provocazione artistica del "futurista" Graziano Cecchini, che tre anni fa colorò di rosso l’acqua dell’opera berniniana, senza tuttavia provocare danni di alcun tipo ai marmi della vasca. Un’azione futurista replicata nel 2008 a Trinità dei Monti, con la cascata di migliaia di palline colorate che invasero piazza di Spagna intorno alla Barcaccia. Ma questa volta gli emuli di Cecchini hanno fatto danno, intaccando porzioni di marmo. L’acqua della fontana ha iniziato a cambiare colore poco prima delle 19.30. A prima vista, l’acqua ha assunto un colore rosato, ma il vero problema riguarda il marmo, dove alcune macchie rosso vivo sono visibili soprattutto sotto il gruppo marmoreo. Sul posto i vigili urbani del I gruppo e i vigili del fuoco, al lavoro con diverse squadre per evitare che il colorante possa danneggiare il monumento. Gli agenti muniti di secchi hanno iniziato a rimuovere l’acqua in modo "artigianale", tentando di pulire le incrostazioni di vernice depositate sul marmo tramite pezzi di scottex. Una massa di turisti si è assiepata intorno al monumento, transennato dalla Municipale. La polizia municipale sta indagando tramite i filmati registrati dalle telecamere, per individuare il o i responsabili del blitz a Fontana di Trevi. Gli agenti stanno cercando di individuare eventuali testimoni che possano riconoscere gli autori dell’azione. -epolis-