Bibbie al macero a Nuova Delhi

Un gesto «offensivo» che ha scatenato l’ira della comunità cristiana in India. Il caso è scoppiato quando il quotidiano “The Hindu” ha pubblicato la notizia che alcuni volontari di un’associazione cristiana hanno scoperto quintali di Bibbie venduti come “carta da riciclare” e per questo diretti al macero in una cartiera nella città di Srikakulam. «Non vogliamo accusare nessuno – ha detto Sam Paul, segretario nazionale del Consiglio panindiano cristiano -, ma siamo molto dispiaciuti per questo incidente che urta i sentimenti di ogni cristiano in India». L’Aicc, All India Christian Council, raggruppa infatti le diverse chiese ed è molto attivo nel campo della tutela dei diritti della minoranza cristiana. L’organizzazione ha chiesto alle autorità locali di avviare un’inchiesta «in modo che casi del genere non si ripetano più». -dnews-