Intercettazioni, Berlusconi vuole l’ok entro l’estate

Sono disposti a rinunciare alle ferie pur di approvare il dl sulle intercettazioni. I parlamentari del Pdl si preparano ad una maratona forzata per accontentare il premier che non concede sconti: il ddl deve diventare legge prima delle vacanze. Un’accelerazione che rende probabile l’ennesimo ricorso alla fiducia, già utilizzata al Senato, per far passare il testo che detta regole più rigide per gli ascolti. I mesi estivi, dunque, non saranno dedicati solo alla manovra finanziaria che pure sta dando tanti grattacapi alla maggioranza. Da ultima la protesta dei sindaci che oggi manifesteranno sotto le finestre di Palazzo Madama contro i tagli. -leggo.it-