Manovra dura ma indispensabile

Una diretta internet per spiegare ai romani quali sacrifici dovranno affrontare per uscire dalla crisi. La strada che porta ad un equilibrio di un bilancio in profondo rosso passa attraverso questa strada: asili nido più cari (in base al quoziente familiare), tassa di soggiorno da modulare con un tetto ipotetico di 5 euro, aumento dell’Irpef e dell’Ici sulle seconde case sfitte e rincaro della tassa di occupazione di suolo pubblico. Una manovra da 210 milioni di euro che però punta a razionalizzare le uscite, controllare e aumentare le entrate e ridurre gli sprechi. «Si tratta di un bilancio duro e serio – spiega Alemanno – ma indispensabile. Servirà per uno scatto morale da dare alla città, una città che non deve apparire cinica, rassegnata o addirittura beffarda ma deve avere la forza per guardare al futuro. Per evitare il rincaro Irpef serve uno sforzo del governo: se ci danno 50 milioni…». E ancora: «Si tratta di un bilancio che porta con sé la pesante eredità di un debito ereditato di 12,4 miliardi di euro, un debito che teneva legato il bilancio e che è stato affidato a un commissario straordinario governativo diverso dallo stesso sindaco proprio perché la gestione ordinaria non venisse inquinata dai debiti antecedenti al 2008». La morale è semplice: pagheremo di più e lo faremo tutti. «Aumenteremo i controlli sull’abusivismo – continua il Sindaco – anche grazie ad uno speciale accordo con la Guardia di Finanza. Penso a tavolino selvaggio o alla cartellonistica pubblicitaria. Dalle multe ricaveremo un gettito importante. Purtroppo il peso dei debiti pregressi è fortissimo, basta pensare che ci sono delle obbligazioni non pagate che risalgono alle Olimpiadi del 1960». Il buon esempio sugli sprechi lo daranno i politici che, come prevede la manovra Tremonti, si decurteranno lo stipendio del 10%. Oggi ci sarà l’incontro e il confronto con le parti sociali, poi il Bilancio 2010 passerà al vaglio del Consiglio comunale che sarà chiamato a votare sugli emendamenti che l’opposizione ha preparato. -leggo.it-