Inghilterra, Capello non può più fallire

L’Inghilterra non può più sbagliare. Stasera contro l’Algeria (fischio d’inizio alle 20.30, gruppo C) la nazionale guidata da Fabio Capello è attesa al varco per riscattare l’opaco pareggio con gli Stati Uniti. «Voglio segnare – le parole dell’attaccante inglese Wayne Rooney, a digiuno da sei partite in nazionale – ma se vinciamo non è importante, prima o poi farò gol». Capello, che oggi compie 64 anni, confermerà l’incerto Green in porta mentre sostituirà l’infortunato King con Carragher al centro della difesa. Ballottaggio invece tra Defoe eHeskey. Nell’Algeria probabile inveceil forfait del portiere Chaouchi, autore di una papera all’esordio, alle prese con una distorsione al ginocchio. È pronto M’Bolhi, che gioca in Bulgaria nello Slavia Sofia. Decisamente più serena dell’Inghilterra è la Germania, che affronta la Serbia (ore 13.30, gruppo D). L’esordio vincente con l’Australia ha dato fiducia ai tedeschi, ma il giovane bomber Thomas Müller non si fida: «Quando giochi bene piaci a tutti, ma sedovessimoperdere ci farebbero a pezzi, dobbiamo tenere i piedi per terra». Indubbi l’acciaccato Schweinsteiger, tra i serbi Subotic sostituirà lo squalificato Lukovic. Altro match odierno è quello tra Stati Uniti e Slovenia (ore 16, gruppo C). Il ct americano Bob Bradley conferma la formazione dell’esordio con Donovan alla 125ª presenza in nazionale. Nella Slovenia ballottaggio in attacco tra Ljubijanikic e Dedic. -dnews-