Diaz, sedici mesi a De Gennaro, Maroni: Ha tutta la mia fiducia

Condannato a un anno e 4 mesi l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro per istigazione alla falsa testimonianza nell’ambito del processo sulla sanguinosa irruzione nella scuola Diaz durante il G8 di Genova. Con la stessa accusa è stato condannato a un anno e 2 mesi Spartaco Mortola, ex capo della Digos e oggi vicequestore vicario di Torino. Entrambi erano stati assolti in primo grado. I legali di De Gennaro, «sorpresi», hanno già annunciato ricorso in Cassazione. «C’è rammarico per la condanna, De Gennaro ha la mia piena fiducia». Così il ministro dell’Interno Maroni da New York sulla notizia, in linea col Guardasigilli Alfano, che sottolinea: «L’innocenza di De Gennaro, fino a condanna definitiva, è sancita dalla Costituzione». Sostegno anche da Casini, certo che «la Cassazione ristabilirà la verità dei fatti». Duro Vittorio Agnoletto, ex portavoce del Genoa Social Forum: «Lo sosteniamo dal 2001. I vertici della polizia erano al corrente che alla scuola era in atto un massacro di persone inermi». Secondo Walter Massa, presidente Arci Liguria, «fu un massacro preordinato e diretto dai vertici. L’allora capo della polizia ha indotto il questore di Genova a rivedere la propria testimonianza. Giustiza non è fatta, ma un po’ di luce sì». -leggo.it-