Taxi, oggi la delibera: 45 euro per Fiumicino e scatti da 1,42 euro

È stato il sindaco Gianni Alemanno in persona a redigere una proposta «che cerchi di non scontentare né gli utenti né le categorie» dei tassisti. Una proposta con cui si intende fissare a 1,42 euro il costo chilometrico della tariffa progressiva per i primi cinque km e 45 euro, più 1 euro per ogni bagaglio di grandi dimensioni, per la tariffa da e per l’aeroporto di Fiumicino. Rimangono i 35 euro della tariffa fissa per l’aeroporto di Ciampino e i 120 euro della tariffa fissa per Civitavecchia. Verranno introdotte a beneficio dell’utenza altre due tariffe fisse per Castello della Magliana e Parco dei Principi (Fiera di Roma), rispettivamente a 25 e 30 euro. «Queste nuove tariffe – sottolinea Alemanno – dovranno entrare in vigore in autunno. Entrerà in vigore anche la nuova disciplina, che prevede un adeguato decoro nell’abbigliamento, massima cortesia da parte della categoria nei confronti dell’utenza e l’obbligo di pubblicità delle tariffe sulle autovetture». Questa mattina ci sarà l’incontro tra l’assessore Marchi e i tassisti, poi in aula si voterà il testo dopo che ancora ieri non c’è stato il numero legale per discuterne. La proposta di Alemanno però non sembra riscuotere grandi consensi, non solo nella maggioranza ancora spaccata, ma anche nei consumatori. «Inascoltate le richieste di 4 milioni di romani», fa sapere l’Adoc che conferma l’iniziativa per il boicottaggio di una settimana del servizio taxi. -dnews-