Sportello unico per aprire impresa

Inaugurato in via dei Cerchi il nuovo sportello unico per le attività produttive del Comune di Roma. La struttura ha l’obiettivo di semplificare tutte le procedure necessarie ad avviare un’attività, riducendo i tempi dell’iter autorizzativo. Lo sportello è dedicato a chi vuole aprire impianti produttivi (opifici, falegnamerie, impianti farmaceutici o industriali); impianti di carburante o strutture commerciali di media e grande struttura, con una superficie di vendita di oltre 600 metri quadri. Al taglio del nastro l’assessore comunale alle attività produttive Davide Bordoni e il sindaco Alemanno. Il nuovo Suap, secondo quanto è stato illustrato, dialogherà con tutte le pubbliche amministrazioni coinvolte nell’apertura di un’impresa, svolgerà coordinamento e formazione e gestirà in modo unitario le procedure per aprire un’attività produttiva. Rilascerà, inoltre, l’autorizzazione unica comprensiva, ad esempio del permesso a costruire. Per il sindaco «Si tratta di una realizzazione a carattere nazionale e non solo romano – ha detto – Noi abbiamo l’obbligo di aiutare in tutti i modi la nascita di queste realtà. Non dobbiamo coprire di scartoffie gli imprenditori, non dobbiamo far loro perdere tempo con procedure interminabili». Per Bordoni «passiamo da anni a qualche mese per aprire un’impresa. Il Suap svolgerà anche un ruolo di coordinamento e di stimolo in tempi certi e rapidi». «Oggi la capitale compie un altro passo verso una dimensione europea – ha detto il vicepresidente della commissione europea Antonio Tajani – Il Suap servirà ad accelerare i tempi e a dare risposte più rapide. Per l’Ue i tempi per aprire un’impresa vedono chiudere l’iter in tre giorni». «Il Suap promosso dal Comune – ha aggiunto il presidente di Confcommercio Cesare Pambianchi – costituisce un notevole passo in avanti nella direzione della semplificazione burocratica». -epolis-