Governo inglese aiuterà la Bp Cameron presto vedrà Obama

Mentre il presidente americano Barack Obama tenta di contenere il disastro ambientale della marea nera nel Golfo delMessico, ilneo premier britannico David Cameron è alle prese con gli effetti economici devastanti dell’incidente sulla British Petroleum. Il governo britannico, ha detto ieri, è «pronto a sostenere » BP nelle operazioni di pulizia, aggiungendo che la compagnia petrolifera deve fare «il possibile» per risolvere la situazione. Cameron ha poi confermato che parlarà con Obama della questione. «Ho una serie di meeting, appuntamenti telefonici e altri contatti, fra breve, con il presidente: sono sicuro che BPe ciò che è accaduto nel golfo del Messico verrà affrontato nelle nostre discussioni». Intanto il colosso Bp trema in Borsa: ha recuperato oltre 10 punti percentuali dopo un’apertura disastrosa con un picco del meno 15%. Il listino indica comunque un calo del 3,3%. -dnews-