Hollywood succhia il sangue ai vampiri

I vampiri non muoiono mai, in particolare al cinema. A 20 giorni dall’uscita in sala di Eclipse, secondo capitolo della saga giovanilistico-vampiresca di Twilight, in America si moltiplicano i film dedicati al mostro più classico dell’horror occidentale.
Non solo Dracula, dal 2011 di vampiri ce ne sarà per tutti i gusti: creature dal passato o dal futuro, in chiave romantica, violenta o comica, pur sempre succhiasangue ma declinati da Hollywood in decine di varianti diverse. Non sorprende che il regista gotico per eccellenza, Tim Burton, sia al lavoro su due progetti interamente dedicati ai vampiri: Dark Shadows, remake di una vecchia serie tv anni ‘70 con Johnny Depp nei panni del mostro Barnabas Collins, e Abramo Lincoln, Cacciatore di vampiri, adattamento di un romanzo diventato, proprio in queste settimane, un best seller in America. Lima i canini anche John Carpenter, regista cult del genere horror, che avrebbe scelto la rediviva (professionalmente parlando) Hilary Swank come protagonista del suo Fangland, rivisitazione post moderna di Dracula ispirata al libro omonimo di John Mark.
Ambizioso il progetto di Ridley Scott che, dopo aver acquistato per 2 milioni di dollari i diritti della trilogia sui vampiri The Passage, avrebbe già messo in cantiere il primo capitolo della saga: ambientato nel 2016, il film racconterà la lotta per la sopravvivenza della piccola Amy, vittima di un esperimento militare che trasforma le persone in mostri assetati di sangue. Più volte rimandato e infine assegnato al regista di Saw James Wan, nel 2011 arriverà anche la versione cinematografica del videogame Castelvania, con il testa a testa tra Sean Bean e Gerard Butler per il ruolo del muscoloso protagonista umano. Le maggiori novità nel panorama vampiresco, però, non arriveranno dai grandi registi ma dai grandi del rock: precisamente da Iggy Pop, Moby e Alice Cooper, vampirizzati nella commedia Suck ancora inedita in Italia, e da un incredibile Elvis Presley ammazzavampiri in Bubba Nosferatu 2, atteso per il 2011.-leggo.it-