Obama non si fida della Bp dopo fallimento operazione Top kill

Obama preoccupato da "piano D" della Bp. Il "piano D" della Bp preoccupa Obama, che non nasconde il fastidio per il nuovo fallimento della compagnia nell’opera di contenimento della marea nera. Obama spiega che il nuovo approccio su cui sta lavorando la multinazionale petrolifera "non è senza rischi" e per questo non è stato attuato prima che altre manovre venissero sperimentate. Il presidente Usa ha promesso che la sua amministrazione non avrà pace fino a che "la perdita non sarà contenuta, le acque della regione decontaminate, le vittime ricompensate".
Marea nera: fallita operazione Top kill.
L’operazione ‘Top kill’ è fallita e Bp sta pensando al prossimo passo. L’iniezione di fango nella perdita nel fondo del Golfo del Messico" non ha ridotto la quantità di greggio che si riversa in mare", dice il capo operazioni di Bp. La catastrofe è costata finora a Bp quasi un miliardo di dollari e messo in imbarazzo la Casa Bianca, anche se Obama fa di tutto per convincere che può gestire la crisi. Un altro tentativo consiste nel tagliare la conduttura sopra ad una valvola che non ha funzionato e quindi tapparla.