Samsung “Galaxy S III”: il cellulare che ti riconosce

Samsung Il “Galaxy S III” parla con te e si può comandare attraverso i gesti e la voce. Ecco il cellulare che ti riconosce. Milano Dopo tanta attesa, è stato presentato il nuovo Galaxy S III. Lo smartphone della Samsung, oltre ad essere leggero e con uno schermo molto più ampio del precedente, migliora l’interazione tra il dispositivo e la persona, riconoscendo volto, voce e gesti di ciascun utente. Grazie all’innovativa funzione ‘Smart stay’, Galaxy S III individua la presenza della persona davanti allo smartphone, ad esempio mentre legge un e-book o naviga sul Web, riconoscendone l’occhio tramite la fotocamera frontale. Inoltre, per un’esperienza di visualizzazione piacevole e prolungata, il dispositivo mantiene il display luminoso. In più dispone dell’avanzata funzione di linguaggio ‘S Voice’ per ascoltare e rispondere alle parole del propietario. Oltre a consentire la ricerca di informazioni e la comunicazione di base fra te e il telefonino, S Voice integra potenti funzioni per il controllo del dispositivo e dei comandi. Ad esempio, quando la sveglia dello smartphone suona ma si vuole riposare ancora un po’, basta dire al Galaxy S III la parola "sonnellino". Si può anche utilizzare S Voice per riprodurre i brani preferiti, alzare o abbassare il volume, inviare messaggi di testo ed e-mail, organizzare l’agenda, o avviare automaticamente la fotocamera e scattare una foto. Oltre a riconoscere il volto e la voce, Samsung Galaxy S III capta i movimenti dell’utente, per offrire un’usabilità senza precedenti. Se si sta mandando un messaggio a una persona ma si decide, all’improvviso, di chiamarla, è sufficiente sollevare lo smartphone all’altezza dell’orecchio e la funzione ‘Direct call’ comporrà direttamente il numero. Dnews/A. Armuzzi-