Ore di paura per Bono degli U2

Preoccupazione e rabbia. Due stati d’animo apparentemente contrapposti ma comuni per i milioni di fan degli U2. Quando hanno scoperto che Bono Vox era stato ricoverato d’urgenza dopo una caduta sul palco durante le prove del mega tour 360. Rabbia, perchè molti concerti della band sono stati annullati. Ma andiamo con ordine: l’incidente in Germania. Paul David Hewson, questo il vero nome di Bono, classe 1960 dopo essersi infortunato durante le prove ufficiali della seconda parte del tour è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Monaco di Baviera. Immediata la decisione da parte dello staff medico coordinato dal neurochirurgo Joerg Tonn e dal professor Hans-Wilhelm Mueller-Wohlfahrt di sottoporre l’artista ad un delicato intervento chirurgico alla spina dorsale. Intervento riuscito e convalescenza da trascorrere senza salti nè concerti dal vivo. Poi la buona notizia da condividere con i fan: «Bono sta meglio…», fa sapere attraverso il sito ufficiale Paul McGuinness, manager storico del gruppo musicale. Poi l’altra comunicazione: «La prima data del tour a Salt Lake City (3 giugno) slitterà». E non solo l’esordio di giugno potrebbe saltare ma anche tanti altri appuntamenti fissati appunto per il sesto mese dell’anno 2010. Da qui la rabbia dei fan. Che ieri si rincorrevano sulla Rete, usando i principali social-network, per cercare prima di capire il reale motivo dell’incidente (solidarietà e auguri i messaggi più postati), poi il perchè di tante date annullate. qualcosa non quadrava. Almeno per gli appassionati dell’uomo arrivato dall’Irlanda. Un banale incidente oppure dietro l’intervento chirurgico alla spina dorsale si nasconde qualcos’altro? Silenzio su questo fronte. Mentre un altro portavoce riferiva che Bono resterà ricoverato per alcuni giorni, dopo di che si trasferirà in Irlanda per la convalescenza. Il calendario prevedeva il 3 giugno la data Usa ormai posticipata e da recuperare. Poi c’è la partecipazione al festival di Glastonbury (25 giugno in Inghilterra), che ufficialmente non è stata ancora annullata ma è difficile che Bono riesca a recuperare. «Fisseremo nuove date» scrive on line il manager McGuinness che poi però chiosa: «Ci dispiace per i fan». Le reazioni? Su Twitter. -epolis-