Ristrutturazioni edilizie: la nuova guida alle agevolazioni

Ristrutturazioni edilizie: la nuova guida alle agevolazioni. L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la guida alle ristrutturazioni edilizie, nella quale sono descritti i vari tipi di intervento di risparmio e di efficienza energetica per i quali si può fruire della detrazione fiscale del 55%, gli adempimenti necessari e tutte le novità introdotte dal decreto legge "salva Italia" (DL 201/2011). Tra le principali novità, la detrazione fiscale del 55% per interventi di risparmio e di efficienza energetica in edilizia è stata prorogata al 31 dicembre 2012. Inoltre, con la conversione in legge del decreto, l’agevolazione è stata estesa alle spese per interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria. La stessa normativa ha disposto che dal 1° gennaio 2013 le agevolazioni sul risparmio energetico saranno sostituite con la detrazione fiscale del 36% prevista per le spese di ristrutturazioni edilizie che, dal 2012, non ha più scadenza ed è entrato quindi a regime, essendo ormai incluso nel Tuir (Testo unico delle imposte sui redditi). Il decreto “salva Italia” ha inoltre esteso il beneficio della detrazione a tutti gli interventi di manutenzione, restauro, risanamento, ristrutturazione e anche a quelli necessari per la ricostruzione e il ripristino di immobili danneggiati da eventi calamitosi, purché si trovino in aree in cui è stato dichiarato lo stato di calamità naturale. Il dl stabilisce inoltre che, in caso di cessione dell’unità immobiliare, il venditore ha la facoltà di decidere di trasferire, in tutto o in parte, la detrazione non utilizzata all’acquirente, salvo diverso accordo tra le parti. – fonte:www.ingegneri.info-

Scarica la guida