Sciopero contro il decreto salta la “prima”di Puccini

Salta la prima di Madame Butterfly al teatro dell’Opera di Roma. I dipendenti del teatro incroceranno le braccia contro il decreto legge sulle Fondazioni che sta scatenando un’ondata di proteste e scioperi in tutt’Italia. La prima era in programma il 18 maggio, ma al termine di un’accesa assemblea, i dipendenti hanno proclamato lo sciopero per la prima dell’opera di Puccini. Lunedì prossimo – si legge in una nota – si terrà al teatro dell’Opera un incontro di tutti i teatri sul tema del “decreto ministeriale”. All’iniziativa hanno garantito la presenza deputati e senatori di maggioranza e minoranza, parlamentari della settima commissione Cultura di Camera e Senato, sindaci presidenti di Fondazioni, sovrintendenti, rappresentanti dell’Anci e del coordinamento delle regioni. “I dipendenti dell’Opera di Roma – conclude la nota – ritengono doverosa la partecipazione del Comune, della Provincia e della Regione Lazio, in coerenza con quanto più volte dichiarato pubblicamente”.