Sei precario? Il mutuo è un miraggio

Il precariato penalizza i più giovani. E questa non è una novità, ma oltre a rendere la loro vita una corsa ad ostacoli, anche l’acquisto della casa per gli under 35 diventa un vero miraggio. Il 24% di chi cerca un mutuo prima casa non ha ancora 30 anni, ma meno del 5% dei richiedenti lo ottiene. Tra le ragioni del rifiuto a concedere il finanziamento la mancanza di contratti di lavoro stabili, difficoltà di trovare un garante e indisponibilità di un profilo creditizio affidabile. È quanto rivela un’indagine diffusa da Mutui.it, comparatore web di mutui che ha analizzato le richieste di finanziamento per acquisto prima casa compilate negli ultimi mesi. Nel dettaglio, la richiesta media è di 150.000 euro, pari al 77% del valore dell’immobile che si vorrebbe acquistare; nel 52% dei casi viene preferito il tasso fisso, solo nel 25% quello variabile. Gli under 30, che hanno mediamente 27 anni al momento della compilazione del preventivo, vorrebbero infine che il loro mutuo durasse circa 26 anni. Non emergono grosse differenze a livello regionale. Se l’età del richiedente e la durata media del mutuo sono pressochè le stesse in tutta Italia, a cambiare sono gli importi che si vorrebbero ricevere; le regioni da cui provengono le domande più ingenti sono Trentino Alto Adige (176.000 euro), Emilia Romagna (173.000 euro), Lazio e Veneto (168.000 euro). Tutte regioni in cui i costi degli immobili sono piuttosto elevati. Emilia Romagna e Veneto sono anche le regioni in cui si vorrebbe finanziare la percentuale maggiore del valore dell’immobile, entrambe con un Loan To Value superiore all’80%. -Dnews-