Rivoluzione alla Juve: Agnelli presidente

L’annuncio di Elkann. Blanc lascia dopo sei mesi: sarà l’ad. Marotta nuovo dg, ma Bettega resta La rivoluzione che sa di restaurazione segna la grande svolta alla Juve. Oggi John Elkann annuncerà che suo cugino Andrea Agnelli sarà il prossimo presidente bianconero. L’occasione è l’assemblea della Exor, che detiene il pacchetto di maggioranza della società. Un Agnelli torna così dopo quasi mezzo secolo sulla poltrona del club più vincente d’Italia, con un ruolo operativo. L’ultimo era stato proprio suo padre Umberto, il fratello dell’Avvocato, nel 1962. Il 34enne Andrea Agnelli, l’unico maschio vivente con il cognome della più importante dinastia industriale italiana, verrà cooptato nel prossimo consiglio d’ammnistrazione in programma il 10 maggio. Legatissimo alla Juve disegnata dal padre, quella di Giraudo e Moggi, è stato chiamato al comando proprio da John. La famiglia, prima divisa tra umbertiani e elkaniani, si ricompatta in nome del giocattolo più prezioso. Andrea e John, che ha dopo assunto la presidenza della Fiat, si sono riavvicinati lo scorso 17 dicembre quando insieme fecero visita alla squadra a Vinovo: «Unione e coesione nel sostenere la Juve», dissero ma nessuno si aspettava la clamorosa decisione di queste ore. Con l’arrivo di Agnelli, il cui impegno principale fino a ieri era a Londra nel settore immobiliare, il club cambia tre presidenti in una stagione. L’attuale, Blanc, in carica da sei mesi dopo aver preso il posto di Cobolli, il primo del dopo Calciopoli, resta con la carica di amministratore delegato e con il compito di portare a termine la costruzione del nuovo stadio. Non solo. Il manager francese perderà anche la carica di direttore generale che sarà occupata, con tutta probabilità, da Marotta attualmente alla Sampdoria. Resterà Bettega, con incarichi diplomatico-istituzionali, difficilmente l’attuale diesse Secco, che potrebbe intraprendere la carriera di procuratore. Ma le novità non si fermano qui: Nedved, grande amico nonché vicino di casa di Andrea, sarà il responsabile del settore giovanile. Il via della nuova giostra è per stamani. «Andrea Agnelli sarà il presidente della Juve, la famiglia è unita», dice John Elkann. E la storia volta pagina. -leggo.it-