Fini in tv: «Irresponsabile il voto anticipato»

Nessun nuovo partito e un deciso no a elezioni anticipate. Al Pdl Gianfranco Fini assicura lealtà e nessuna imboscata in Parlamento. Ma non si mostra pentito per quel “dito alzato” contro il premier che, davanti alle telecamere e alla Direzione nazionale del Pdl, ha sancito la frattura aperta in seno al partito. Intervenendo a “in Mezzora”, la trasmissione condotta da Lucia Annunziata su Rai3, il presidente della Camera ha rivendicato il ruolo di rappresentante di una destra «moderna e dialogante», senza la «bava alla bocca». Fini ha anche garantito che la sua componente all’interno del Pdl lavorerà affinché il programma di governo sia rispettato, riforme comprese (purché tuttavia – avverte – quella del federalismo fiscale non avvenga a «tutti i costi» senza pensare alla coesione nazionale). E ha respinto con decisione l’ipotesi di elezioni anticipate («chi ne parla è irresponsabile») poiché esporrebbero il paese a un «pericolo enorme». Con Silvio Berlusconi, infine, «non c’è una questione personale, lui è il leader». E il discorso del premier per le celebrazioni del 25 aprile – sostiene Fini – è stato «alto e nobile». -leggo.it-