Addio nucleare per la Germania: entro il 2022 reattori chiusi

«Dobbiamo seguire una nuova strada. Vogliamo che l’elettricità del futuro sia sicura, affidabile ed economicamente sostenibile. Le forniture energetiche in Germania hanno bisogno di una nuova architettura». La cancelliera Merkel ha deciso: tutti i reattori atomici tedeschi verranno chiusi entro il 2022. Il cancelliere ha aggiunto che servono vasti sforzi per promuovere le energie rinnovabili, il miglioramento dell’efficienza e la revisione della rete elettrica. La Germania sarà infatti la prima potenza a rinunciare al nucleare. Il ministero dell’Ambiente ha definito la decisione «irreversibile ». Gran parte dei reattori tedeschi sarà disattivato entro quest’anno. Critico Umberto Veronesi, presidente dell’Agenzia per la Sicurezza sul Nucleare: «Sono decisioni legate a Fukushima, non sono valutazioni razionali del tema ». Oggi in Italia si deciderà sullo svolgimento del referendum nucleare.