Paolo Maldini indagato per truffa al Fisco

L’ex campione Paolo Maldini e la moglie indagati. Il pm: corruzione di funzionario e spionaggio. Corruzione e accesso abusivo a sistema informatico al fine di ottenere un trattamento fiscale favorevole. Sono queste le accuse di cui dovranno rispondere di fronte ai magistrati milanesi Paolo Maldini, ex capitano rossonero, e sua moglie Adriana Fossa. Tutta la vicenda ruota attorno alla figura di Luciano Bressi, funzionario infedele dell’agenzia delle entrate di Milano, arrestato nel giugno scorso, che si era «riciclato» commercialista per i vip. Suoi fidati clienti dal lontano 2003 erano appunto i Maldini che – come scrive il pm Paola Pirotta -, consapevoli della qualifica di pubblico ufficiale di Bressi, «miravano ad ottenere trattamenti fiscali più favorevoli». Bressi, in violazione dei suoi doveri, «si interessava e curava tutte le più svariate pratiche fiscali della società che fa a capo alla coppia», percependo onorari elevati. Non solo, a lui i Maldini si rivolgevano anche quando dovevano fare “controlli” su persone con cui avevano in progetto importanti affari. Qui ci sono le intercettazioni. Bressi, per accontentare i clienti, accedeva abusivamente nel sistema informativo dell’agenzia delle entrate. «Volevo fare una piccola … verifica su Alessandro eh … Come si può fare (…) Nel senso se ha avuto problemi con la giustizia ad esempio eh .. Oppure con il fisco …», chiede Maldini l’inverno scorso al suo “commercialista”. L’ex capitano del Milan vuol investire in una società immobiliare in Toscana, l’esposizione è molta e chiede un controllo sul suo futuro socio. Nei giorni successivi alla telefonata sono documentati numerosi accessi al sistema informatico. Paolo Maldini, attraverso il suo legale Danilo Buongiorno, fa sapere di essere «tranquillo e sereno». «E’ certo di potere dimostrare l’assoluta estraneità sua e di sua moglie, le cui posizioni dovevano essere quelle di parti lese e non certo di indagati». L’inchiesta, chiusa ieri, coinvolge a vario titolo 43 persone. -leggo.it-