Balotelli: pronto a diventare il più forte di tutti

Moratti prima allude a sanzioni poi frena. Passata l’euforia dei vincitori e lo scorno degli sconfitti, il giorno dopo Inter-Barcellona, si parla solo di lui, Mario Balotelli. Della sua plateale protesta contro i tifosi, di quella maglia buttata all’aria in una serata di festa per i colori nerazzurri. Contestato dai tifosi sul web Super Mario Balotelli si attira gli strali presidenziali Moratti che definisce i suoi gesti «suicidio pubblico» e allude a provvedimenti disciplinari da prendere. Balotelli si dice «tranquillo, pronto a essere il giocatore più forte del mondo, il sogno che inseguo fin da piccolo». E poi «l’ottanta per cento della mia vita la vivo sotto i riflettori, è normale che io non possa ridere sempre, specie se le cose non vanno bene. Se la gente vedesse il 20%, si accorgerebbe che sono un ragazzo solare». Poi l’incontro col patron, che alla fine cambia idea o quasi: « L’ho visto sorridente ed è già qualcosa, accontentiamoci per il momento». -dnews-