Julio Cesar chiude la porta

Derby d’Italia. Non subisce gol a San Siro in campionato da 565’: contro Buffon vuole cancellare gli ultimi errori. Sabato 9 gennaio 2010, ultima giornata del girone d’andata: a San Siro al 65’ Massimo Maccarone trafigge Julio Cesar portando il Siena provvisoriamente sul 2-3, risultato poi ribaltato nel finale in 4-3 da Sneijder e Samuel. Da quel momento l’Inter e il suo portiere brasiliano non hanno più subito gol in casa in campionato: sei partite intere a porta inviolata, per un totale di 565 minuti più i tempi di recupero. Nello stesso periodo, sole due reti incassate dai nerazzurri al Meazza, ad opera dello juventino Diego in Coppa Italia e di Kalou (Chelsea) in Champions League. Grandi, grandissime cifre: eppure Julio Cesar non sta vivendo certamente la propria miglior stagione, e in particolare il proprio miglior momento. Incertezze non da lui, a cominciare proprio dalla già citata ed evitabile rete dalla distanza di Kalou, poche ore dopo un incidente stradale in zona San Siro con la sua Lamborghini. L’Inter non pagò dazio in quella circostanza. Al contrario, in campionato, le indecisioni sul primo gol della Roma all’Olimpico con De Rossi e sul 2-2 viola di Kroldrup sabato scorso sono costati tre punti che potrebbero pesare nella concitata volata scudetto. Stasera arriva la Juventus, in difficoltà ma sempre super-motivata quando vede di fronte a sé i colori nerazzurri dell’Inter. Amauri e Del Piero saranno per Julio Cesar le prove generali in vista del Barcellona, di Messi e di Ibrahimovic. La voglia di riscatto del brasiliano è tanta, anche nello scontro diretto con Gigi Buffon, con il quale ha diviso negli ultimi anni lo scettro di miglior portiere al mondo, insieme (sporadicamente) a Cech e a Dida nei suoi momenti di “esaltazione agonistica”. Anche l’estremo difensore della Nazionale deve risalire la china, dopo tante assenze per infortunio (11 su 33 partite totali) e dopo la pessima stagione bianconera. Il Sudafrica si avvicina: gli attaccanti dell’Inter sono avvertiti. -leggo.it-