Cannes, l’Italia in Palma di mano

Cannes, al Festival del cinema in gara anche “La nostra vita” di Luchetti, con Germano e Bova. Parata di stelle Un contentino per Giovanna Mezzogiorno, una conferma per Elio Germano e un’incredibile prima volta per Raoul Bova, anche lui chiamato a raccolta sulla passerella del festival di cinema più chic del pianeta: annunciato ieri a Parigi, il programma del prossimo Festival di Cannes, al via dal 12 al 23 maggio, ha aperto anche a una fetta d’Italia. Per il nostro paese un solo film in corsa per la Palma d’oro, La nostra vita di Daniele Luchetti, che oltre al veterano Germano e all’outsider Bova porterà sulla croisette anche Luca Zingaretti, Giorgio Colangeli e la prezzemolina dei festival Isabella Ragonese: la storia, quella di un operaio che dopo un lutto cerca consolazione nei soldi “facili”, «è anche la storia di un paese intero, il nostro – ha detto Luchetti, per la quarta volta a Cannes e per la seconda con Germano – che va comunque raccontato, anche per gli aspetti che non ci piacciono». A completare la squadra azzurra due italiani nella giuria presieduta da Tim Burton, l’attrice Giovanna Mezzogiorno (nel 2009 in concorso con Vincere) e il direttore del Museo del Cinema di Torino Alberto Barbera, mentre un documentario, Draquila – L’Italia che trema di Sabina Guzzanti, sarà presentato fuori concorso. Molte le star attese in passerella, a cominciare da Russell Crowe protagonista del film d’apertura Robin Hood alla coppia Naomi Watts-Antonio Banderas attesa per You Will Meet a Tall Dark Stranger di Woody Allen, fino ai finanzieri senza scrupoli Micheal Douglas e Shia LaBeouf nel sequel fuori competizione Wall Street 2 – Il denaro non dorme mai di Oliver Stone. Saranno 15 i film a correre contro Luchetti per la Palma d’oro, fra cui i favoriti Biutiful di Alejandro Inarritu e Copie Conforme di Abbas Kiarostami, e 18 quelli selezionati nella sezione “Un certain regard”: per l’Italia resiste ancora la speranza di piazzare all’ultimo momento qualche titolo nel concorso (aperto ancora a 5 film) o nella prestigiosa Quinzaine, la cui “formazione” sarà svelata solo fra qualche giorno. -leggo.it-