Pronto, la metropolitana è in linea

«Pronto? Sono in metropolitana, sto arrivando». Entro l’estate conversazioni come questa saranno all’ordine del giorno: dalla prossima settimana partono infatti i lavori che permetteranno di comunicare con i telefoni cellulari nelle stazioni e all’interno dei convogli della linea A. Un progetto complesso, promesso più volte negli ultimi anni, ma che l’attuale dirigenza di Atac ha deciso di concretizzare. Ecco allora che nella prima settimana di aprile, dopo quasi due mesi di riunioni e vertici, partiranno i cantieri per installare ripetitori all’interno di gallerie e fermate. I quattro gestori telefonici (Vodafone, Tim, Wind e 3) si sono riuniti in un consorzio per portare avanti i lavori in equipe. Atac, che supervisore e coordinatore delle operazioni, concederà le fibre ottiche già presenti per velocizzare al massimo le operazioni. Il cronoprogramma è pronto ed è stato messo a punto: la tratta che per prima riceverà campo è quelle da Cipro a Battistini. Cinque stazioni (Battistini, Cornelia, Baldo degli Ubaldi, Valle Aurelia e Cipro) che faranno da pilota per il progetto di cablaggio totale dell’intera linea A. I primi risultati si inizieranno a vedere (e sentire) già dall’estate e il termine della prima tranche è prevista per novembre. Se, come tutti pensano e sperano, la copertura sarà ottimale si proseguirà fino all’Anagnina con tempistiche più spedite. Una volta ultimata la linea A toccherà alla B: qui il discorso è più semplice, visto che molte stazioni sono all’aperto (in particolare da Magliana a Ostiense) e quindi il numero di ripetitori da inserire è nettamente più basso dell’underground color arancio che invece corre quasi interamente in galleria. In attesa del trillo in metropolitana proseguono anche i lavori per il restyling delle stazioni: un ammodernamento per rilanciare la sicurezza e fornire maggiori informazioni a romani e turisti. -Leggo-