Incentivi, consigli per gli acquisti

Scatta la corsa agli incentivi. Da oggi scattano i bonus per i motorini, gli elettrodomestici, banda larga e altri beni Partono gli incentivi, ma bisognerà fare presto. Da oggi sarà possibile acquistare con lo sconto ciclomotori, cucine, elettrodomestici, abbonamenti a internet veloce (banda larga), motori marini e alcuni prodotti industriali come rimorchi, gru per l’edilizia, inverter e motori elettrici industriali, tutti a basso impatto ambientale. Ma si tratterà di un’autentica corsa contro il tempo: gli incentivi, infatti, saranno validi fino all’esaurimento del fondo da 300 milioni varato con il decreto del governo, e comunque non oltre il 31 dicembre. «Secondo le nostre stime – sostiene il ministro Claudio Scajola – gli incentivi riguarderanno circa un milione e 150mila operazioni commerciali, che contribuiranno a rilanciare i consumi e a rafforzare la crescita economica. Nei giorni scorsi, al call center delle Poste, si sono registrati circa 20mila rivenditori delle diverse fasce merceologiche. E già 400mila cittadini hanno chiesto informazioni attraverso il call center e il sito internet del Ministero». I consumatori che vorranno usufruire dell’iniziativa dovranno rivolgersi a un rivenditore registrato, che applicherà uno sconto pari all’incentivo sul prodotto, dopo aver verificato, tramite call center, la disponibilità delle risorse. Ma Confindustria chiede di più. «In un Paese che per problemi di debito pubblico non ha avuto di fatto un pacchetto di stimolo, i mezzi a disposizione sono pochi – ha denunciato la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia (nella foto) – e soprattutto sono rimasti fuori alcuni settori fondamentali della nostra economia come il mobile-arredo». -leggo.it-