Amauri è italiano: ora aspetta l’azzurro

Ieri, nel giorno del 62° compleanno di Marcello Lippi, Amauri Carvalho de Olivera è diventato italiano: «Sono molto contento ed orgoglioso di aver ottenuto la cittadinanza. La maglia azzurra? Vedremo quello che succederà, se ne avrò l’opportunità sarò molto felice». Il neo oriundo era elegante ed emozionato, tanto da dimenticare il portafoglio con i documenti nel cruscotto della sua Bmw. Accompagnato dalla moglie Cynthia, Amauri ha letto la frase di rito: «Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la costituzione e le leggi dello Stato». Si chiude così un tormentone durato quasi due anni. Da oggi, entra nel vivo la rincorsa dell’attaccante juventino alla maglia azzurra. Missione possibile: nonostante Amauri sia reduce da una stagione a dir poco opaca, con soli sette gol tra campionato e coppe, il ct Lippi lo tiene sempre in grande considerazione. -leggo.it-