Canale 5, colpo di fulmine per Lola

La Ponce, oggi protagonista di un film tv, potrebbe salvare (in parte) la fiction Mediaset. Un’aspirante cantante argentina arriva in Italia, partecipa a un talent show per diventare una popstar ma incontra il grande amore, guarda caso l’organizzatore del programma e tutto si complica. Basterà questa trama banale a salvare, seppur parzialmente, la fiction di Mediaset? La risposta domani mattina, quando usciranno i dati di ascolto di Colpo di fulmine, film per la tv in onda in prime stasera su Canale 5 (si scontra con Fiorentina-Inter di coppa Italia su Raiuno e Hulk su Italia 1) con protagonisti Lola Ponce e Roberto Farnesi. Reduce da una stagione disastrosa sul fronte seriale, Canale 5 punta sui due belli della tv per risollevare le sorti di un’annata terribile. «Per la prima volta recito un personaggio molto diverso da me, piena di ambizione, superficiale, l’ho basata su molte donne così che ho incontrato», racconta l’attrice che nel 2008 vinse a Sanremo insieme a Giò di Tonno proprio con Colpo di fulmine. Non a caso nella fiction Lola è anche l’interprete primcipale di tutta la colonna sonora di cui fanno parte, tra gli altri brani, Perché e Caldo e freddo, scritti dall’artista stessa. I due pezzi saranno contenuti nel nuovo cd, attualmente in lavorazione dal titolo Desnuda, che uscirà entro la fine dell’anno. «Sono riuscita a trovare tutti gli spunti che una cantante, un’artista e un’attrice può trovare – prosegue la Ponce – sono riuscita anche a mettermi in gioco come cantautrice». Nel frattempo, Lola si è presa una pausa dal fidanzato Emanuele Malenotti, che è anche il nipote del regista di Colpo di fulmine Roberto Malenotti. «In amore sono in una fase di transizione», taglia corto sulla sua vita sentimentale la ragazza che vive però una splendido periodo professionale: si va della Monaca di Monza nel nuovo musical su I promessi sposi, a quella di «architetto pazza come un cavallo» nel nuovo film di Sergio Castellitto, La bellezza del somaro, che potrebbe debuttare al festival di Cannes o forse alla Mostra di Venezia. -leggo.it-