Romani: «Moratoria di un anno sul nucleare»

«Al consiglio dei ministri faremo una dichiarazione di moratoria per un anno per quanto riguarda le decisioni e l’attivazione della ricerca dei siti per le centrali nucleari». Lo ha annunciato ieri il ministro allo Sviluppo economico Romani, anticipando l’obiettivo del Cdm di oggi, giorno in cui scade il decreto sul nucleare. La commissione Attività produttive del Senato doveva votare il parere sul decreto legislativo sull’individuazione dei siti per i nuovi impianti, ma dopo il disastro in Giappone, il governo prende tempo. Entro giugno, però, deve tenersi il referendum sull’abrogazione del decreto e nei sondaggi la maggioranza degli italiani è contraria. Per questo Di Pietro ha definito la moratoria «un chiaro raggiro per scavallare la data del referendum».