Esodo con l’incubo meteo

Pasqua, 6 milioni in viaggio: neve al Nord, domenica in arrivo la pioggia. Bianco come la neve che è caduta in queste ore in Valtellina, rosso come i bollini che l’Anas ha assegnato, già da ieri, e fino ad oggi alle 22, a buona parte della rete di strade e autostrade d’Italia: così l’esodo pasquale in corso. Il maltempo – causato da una perturbazione nord atlantica che ha portato neve sopra gli 800 metri alpini e porterà pioggia in tutto il nord e centro Italia – non ha scoraggiato i vacanzieri alle prese con uno dei pochi weekend lunghi del 2010. Saranno 4 milioni e 141mila – su sei milioni in spostamento – gli italiani in giro con l’auto, mezzo privilegiato per raggiungere stazioni sciistiche e città d’arte. Se il 69% userà l’auto, il 19% prenderà il treno (due milioni e mezzo, turisti stranieri compresi, dice Trenitalia), ma ci sono anche i seimila aderenti all’iniziativa Fiab bici gratis sui treni regionali. Il 12% degli italiani userà l’aereo. A Roma-Fiumicino fanno una stima complessiva di circa un milione e 300mila passeggeri internazionali in spostamento. Il maltempo vero, invece, dovrebbe arrivare domani mattina. Portando piogge e temporali ovunque ad esclusione del sud Italia. A Pasquetta, è previsto un miglioramento. Per limitare i disagi dell’esodo, l’Anas ha fatto chiudere i cantieri temporanei, inibito il traffico ai mezzi pesanti, potenziato personale (1200 unità) e mezzi (700) di sorveglianza e pronto soccorso, così come i sistemi di gestione-code. Allerta anche per il rientro, dal pomeriggio di Pasquetta alla sera di martedì 6 aprile. – leggo.it –