Mourinho recupera Milito

Il quarto "sacco" di Roma consecutivo, dopo quelli delle ultime 3 stagioni, avrebbe il sapore del match-point scudetto per l’Inter, a vista di un potenziale +7 in classifica sulla Roma. Mourinho punterà deciso al poker, calando tutti i suoi assi. Da Milito, a disposizione dopo il turno di panca col Livorno, a Sneijder, con i compagni nella seduta di ieri fino alla partitella ma in odore di recupero in extremis. Pronto in alternativa Pandev, con passaggio al 4-3-3, che l’anno scorso con la Lazio ha deciso il derby. Dal ritrovato Cristian Chivu, al muro difensivo Lucio-Samuel e a Eto’o, uno che all’Olimpico ha già deciso una finale di Champions. Tutti tranne SuperMario Balotelli, escluso per la quinta volta consecutiva dall’elenco dei convocati di Mourinho e sempre più ai margini dell’Inter. «Non è stata proprio una sorpresa – ha chiosato l’agente dell’azzurrino, Mino Raiola -. Mi avrebbe sorpreso il contrario. Evidentemente, se Mourinho continua a non convocare Mario, condivide la scelta con la società». E la conferma arriva dall’amministratore delegato nerazzurro Ernesto Paolillo, che ha appoggiato lo Speciale su tutta la linea. «Posso solo dire che sul caso Balotelli le decisioni di Mourinho sono le decisioni della società. Siamo completamente d’accordo con il mister». – Epolis –