Contro il Chelsea senza Balotelli

Esclusione a sorpresa per Mario Balotelli in vista della partitissima di stasera in Champions League tra Chelsea e Inter (gioca alle 20.45, all’andata vinse l’Inter 2-1). Il 19enne attaccante nerazzurro, che ieri ha svolto regolarmente l’allenamento, non è stato neanche convocato dal tecnico José Mourinho. Il motivo non è chiaro. Nessun problema fisico, ma una semplice scelta tecnica che Mourinho però non ha voluto spiegare. L’unico che ha dato qualche indicazione è Mino Raiola, agente di Balotelli: «Sarebbe molto facile per me dare fuoco a tutto – dice – ma credo che invece si debbano cambiare i toni. Nell’interesse del giocatore lavoriamo per recuperare il rapporto con Mourinho, del quale Balotelli deve rispettare le scelte». Raiola poi però non si nasconde sullo stato d’animo del giocatore, dopo l’esclusione: «È amareggiato, triste e deluso per non poter giocare una partita così importante. Non ci è stata data alcuna spiegazione per l’esclusione». Possibile che ci sia qualche motivo comportamentale, magari qualcosa che non è piaciuta al tecnico dopo il ko con il Catania. Di certo all’orizzonte c’è una nuova rottura tra Balotelli e Mourinho. Nel frattempo però c’è da giocare un match importantissimo, stasera, contro il Chelsea. In ballo c’è un passaggio di turno che vale oro per l’Inter. In avanti sembra scontato l’impiego di Sneijder alle spalle di Milito ed Eto’o mentre Zanetti potrebbe agire da esterno di centrocampo anziché in difesa con Cordoba al suo posto.